Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Bruto minore di Giacomo Leopardi


6
postato da , il
Ho telefonato a Shimunito ,
il più famoso professore giapponese!
5
postato da , il
Bea: NOooo, sono piccolina...ina...ina!!!
Troppi elogi mi mandano in "TILT"
Apprezzo e ringrazio alla giapponese:
Con un inchino a 45 gradi!!!
Guarda che è il massimo.
Secondo l'etichetta giapponese,
inchinarsi oltre 45 gradi, non è consentito,
forse per evitere problemi alla schiena!!!

( 15 gradi - 30 gradi - 45 - gradi )

Ciao
4
postato da , il
Tina, sei davvero
erudita - filosofa - e poeta.

Ti ammiro, anche perché a queste tue genialità
aggiungi la praticità dell'imprenditrice. Sei grande!
3
postato da , il
Bea:
Leopardi è portato a fare presa di coscienza
di una frattura incolmabile fra l'uomo e il resto della natura,
assumendo  così una posizione originale rispetto
a quella tradizionale riflessione filosofica.

(Vivere in armonia con la natura, oppure,
modificarla per renderla armonica con le nostre esigenze)

Leopardi ha poi sempre sostenuto che l'uomo,
solo e abietto, può crearsi con la poesia,
una dimensione di conciliazione, che però,
lui stesso dice, non sarà mai oggettiva,
ma sempre illusoria.

Il riferimento al Bruto minore è sintesi del suo pensiero:
“Mes sentimens envers la destinée ont été et sont toujours
ceux que j’ai exprimés dans Bruto minore”
( “I miei sentimenti riguardo al destino sono stati
e sono sempre quelli che ho espresso nel Bruto minore”
2
postato da , il
Di sicuro!!!!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti