Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Perché il rumore della vita mi da fastidio, e..." di Klara Erzsebet Bujtor


6
postato da , il
Grazie Federica! il tuo commento è molto bello e profondo!!!!
5
postato da Federica Astolfi, il
Può accedere che all'interno di legami chiusi ad anello il rumore della vita dia fastidio perchè ogni suono si ripercuote al suo interno dall'una all'altra parete circolare in un crescente moto ininterrotto che appare, a chi è imprigionato al suo interno, come onde sonore di un mare in tempesta che vogliono farti annegare, soffocando la vita come dici tu.
Esistono rarità in cui ciò che congiunge due persone è quello di un filo illimitato come l'infinito, inafferrabile come l'acqua, indefinito come l'arcobaleno, inscindibile come l'orizzonte. E' un legame slegato il cui unico rumore che può produrre, se pizzicato, è musica.
E' molto profondo il concetto a cui fai riferimento, mi piace molto...
4
postato da , il
Grazie Giorgio,molto bello il tuo commento,
infatti fa a riflettere..:-)

Gaetano, si! mi chiamo cosi,è il mio vero nome,
il mio nome d'arte "qualquna" :-)
grazie al tuo commento, molto profondo
3
postato da , il
A volte la solitudine riesce a tenerti fuori dal frastuono per permetterti di riflettere
su come interagire con altre persone e sentirsi liberi.
2
postato da , il
ps
ma ti chiami invero così?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti