Questo sito contribuisce alla audience di

    Finestre aperte per il caldo che non fa dormire
    Umore in scatola e miele, faccio colazione
    Mi perdo tra le note di una melodia d’amore
    E il tuo sapore
    Lo sguardo pronto il cuore mobile
    L’orgoglio poco disponibile
    A darla vinta a te
    Renderti facile
    Rivendicarti ancora
    In un’ora

    MARE, MARE, MARE
    QUALCUNO DA LASSU’ SAPRA’ ASCOLTARE
    MARE, MARE, MARE
    TI SPIEGO UNA PAROLA, DUE NON LO SO FARE
    LA NOSTRA FINE NON FU NIENTE DI SPECIALE
    RISPETTO AL FATTO CHE POI TUTTO SA PASSARE
    MA MI PERSEGUITANO QUESTE TRE PAROLE
    TI VOGLIO MALE...

    Guardare la Sicilia al riverbero del sole
    L’estate amplifica l’effetto forte di un dolore
    L’odore misto di salsedine e il tuo colore
    Parlan per ore
    La rabbia attenta il passo debole
    La mia allegria non può convincere
    Il viso bianco e
    L’umore fragile
    Mentre impetuoso lasciami star male

    MARE, MARE, MARE
    QUALCUNO DA LASSU’ SAPRA’ ASCOLTARE
    MARE, MARE, MARE
    TI SPIEGO UNA PAROLA, DUE NON LO SO FARE
    LA NOSTRA FINE NON FU NIENTE DI SPECIALE
    RISPETTO AL FATTO CHE POI TUTTO SA PASSARE
    MA MI PERSEGUITANO QUESTE TRE PAROLE
    TI VOGLIO MALE

    Finestre aperte non è il caldo che non fa dormire
    L’umore è quello, sempre quello, ora non può cambiare
    Ora mi perdo però poi se mi vorrai trovare
    Sai dove andare
    LA NOSTRA FINE NON FU NIENTE DI SPECIALE
    RISPETTO AL FATTO CHE POI TUTTO SA PASSARE
    MA MI PERSEGUITANO QUESTE TRE PAROLE
    TI VOGLIO MALE
    MARE, MARE, MARE

    MARE, MARE, MARE

    Cosa ne pensi di "TVM" di Tiziano Ferro?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti