C'è forzanella pioggia che bagna il
    bordo del lavandino
    e le miebraccia tese oggi
    ma nonnelle colline né nel cielo che
    tiene bassi gli uccelli
    e ha i colorisbiaditi di una polaroid

    EmanuelCarnevali, morto di fame nelle
    cucine d'America
    sfinitodalla stanchezza nelle sale
    da pranzo d'America
    scrivevi

    E c'èforza nelle tue parole
    e c'èforza nelle tue parole
    la forzadelle tue parole

    Sopra leportate lasciate a metà, i
    tovaglioli usati
    sopra lecicche macchiate di rossetto
    sopra iposaceneri colmi
    sapevi ditrovare l'uragano
    sapevi ditrovare l'uragano
    sapevi ditrovare un uragano
    non direqualcosa mentre si è rapiti
    dall'uragano
    eccol'unico fatto che possa compensarmi
    di nonessere io l'uragano
    di nonessere io l'uragano

    Emanuel
    primo dio
    Rimbaud
    preghieraa cose più belle di me
    Rimbaud
    avventodella giovinezza
    immagineperfetta
    sensazioneperfetta

    E' nellapioggia il vostro grido oggi
    è nellapioggia il vostro grido adesso
    è nellapioggia il vostro grido ora
    ora, ilvostro grido adesso
    ieri,oggi, domani
    il vostrogrido
    il vostrogrido
    il vostrogrido

    E’ nellapioggia oggi il vostro grido

    Cosa ne pensi di "Il primo Dio" di Mauro Ermanno Giovanardi?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti

      Questo sito contribuisce alla audience di