Questo sito contribuisce alla audience di

    Io sono il Pacifico, sono il più grande,
    copro molta terra soprattutto a sud.
    Accarezzo rive, nutro le ghirlande
    agito i tuoi sogni, vivo nel tuo mood.
    Sono il più profondo, rimo con il mondo,
    cullo esploratori, poi li faccio fuori
    con un solo soffio, con un solo bacio.
    Grande mi scateno, poi di nuovo taccio.

    Io son il deserto, sono l'altro mare,
    quello che si espande, che entra nel tuo cuore.
    Quello del silenzio, quello dell'assenzio,
    rido dei confini e delle gerarchie.

    Io sono l'Atlantico, rifletto il cielo
    muro e desiderio, urlo e melodia
    piaga d'infinito, mostro conosciuto
    muscolo del mondo, complice di un dio
    che assomiglia all'uomo ed i suoi abissi,
    padre di Afrodite e di Lady Adan.

    Nero di petrolio,
    bianco di cotone,
    rosso d'emozione.

    Nero di petrolio,
    bianco di cotone,
    rosso d'emozione.

    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.
    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.
    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.

    Io sono New York dalle mille torri,
    sono la più vecchia tra le novità.
    Una nuova Roma, una nuova Cina
    Nuova Terra Santa, nuova oscurità.
    Russia senza neve, Africa distante
    Porta d'Occidente, porta verso ovest.
    Pietra di granito, carcere dorato
    gigante ferito, opportunità.
    Fabbrica di corpi e di nuovi dei
    Io sono New York, ehi ehi ehi ehi

    Inarrestabile, irresistibile, inafferrabile, inappellabile

    Io sono una palma, danzo dentro al vento
    Sono la tua sposa, la tua malattia.
    Io sono una palma, vivo dentro al vento
    Vieni a ballare al ritmo della mia ombra

    Nero di carbone,
    bianco di cotone,
    rosso d'emozione.

    Nero di carbone,
    bianco di cotone,
    rosso d'emozione.

    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.
    Uno a me, uno a te, uno per ogni tempo.
    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.
    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.

    Sono il terremoto, sono il più potente
    Servo il mio padrone, schiavo ubbidiente
    Mostro senza volto, sposto le città
    Scorro come un fiume sotto ai pavimenti
    Dormo e poi mi sveglio senza avvertimento
    Fermo gli orologi nell'eternità
    Faccio carta straccia delle cose fisse
    Fatte con le cose, fatte con le ore
    fatte col lavoro, fatte col sudore,
    fatte con l'amore

    Nero di petrolio,
    bianco di cotone,
    rosso d'emozione.

    Nero di carbone,
    bianco di cotone,
    rosso d'emozione.

    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.
    Uno a me, uno a te, uno per ogni tempo.
    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.
    Uno a me, uno a te, uno alla grande Mamma.

    sono la foresta, umida e bollente,
    pancia rigogliosa, madre intelligente,
    nuvola di vita, morte nella pioggia.
    corpo profumato, femmina incosciente
    Buio sotto al sole, fabbrica del mondo,
    Puro esperimento, santa d'alchimia
    Rete irresistibile, io sono la più debole
    tra gli esseri invincibili.
    Prendo il tuo respiro, lo respiro io
    Prendo il tuo delirio e lo faccio mio

    Inafferrabile, irresistibile, irrefrenabile, inappellabile
    Inarrestabile, irresistibile, inafferrabile, inappellabile
    Irresistibile, irrefrenabile, inafferrabile, inappellabile
    Inafferrabile, inafferrabile, inarrestabile, inappellabile

    Cosa ne pensi di "Rosso D' Emozione" di Jovanotti?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti