Questo sito contribuisce alla audience di

    Sotto la curva del cielo
    in un applauso di stelle
    ho salutato la mia gioventù
    per ritornare bambino,
    procedendo in avanti
    senza passare dalla saggezza
    masticando una gomma
    al gusto di bicicletta
    che non finisce mai
    neanche se te ne vai

    E lo ridico ancora
    per impararlo a memoria
    in questi giorni impazziti
    di polvere di gloria
    e lo ripeto ancora
    fino a strapparmi le corde vocali
    ora che siamo qui
    Noi siamo gli immortali

    Seduta dentro a un aereo
    con il biglietto di un’altra
    hai salutato la tua classe di eroi
    per fare il grande salto,
    per diventare la donna che sei
    attraversando oceani di sguardi
    senza passare dalla tristezza
    innamorandoti dei bugiardi
    masticando una gomma
    al gusto di dopobarba
    che non finisce mai
    tra mezzanotte e l’alba

    Te lo ridico ancora
    per impararlo a memoria
    in questi giorni impazziti
    di polvere di gloria
    e lo ripeto ancora
    fino a strapparmi le corde vocali
    ora che stiamo qui
    Noi siamo gli immortali

    E hai disegnato a colori
    il mondo che hai immaginato
    te ne vai in giro a fare tentativi,
    finche non avrà combaciato
    e fai il lavoro sporco-o-o
    per non far finta di essere pulito
    hai qualche super potere
    da usare contro il nemico,
    masticando una gomma
    dal sapore di infinito
    che non finisce mai
    che non finisce mai
    non so se si è capito

    E lo ridico ancora
    per impararlo a memoria
    in questi giorni impazziti
    che qui si fa la storia
    e lo ripeto ancora
    fino a strapparmi le corde vocali
    ora che siamo qui
    ora che siamo qui
    ora che siamo qui
    Noi siamo gli immortali

    Cosa ne pensi di "Gli immortali" di Jovanotti?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti