Questo sito contribuisce alla audience di

    Io, con un cervello come il mio, non ho paura di niente. Tutto previsto. Ogni situazione, qui: una casella. Ho faticato, eh! Fin da bambino, non so, per esempio, uno mi dava un pugno. Io... niente. Lì per lì, pum! Lo prendevo. Poi andavo a casa, ci pensavo bene e... tic una casellina.Certo, per sapere cosa fare. Infatti il giorno dopo tornavo lì e lui:pum! Un calcio. Benissimo: un'altra casella.
    Sì, perché quando una cosa non la conosci, ti capita improvvisa, nonprevista, tipo "Mani in alto!". Tu che fai, eh? Ce l'hai la casella?Allora te la fai. Me le son fatte tutte. Ogni situazione qui, un sunto.Il Bignami dell'Uomo, ecco che cosa sono. Uhè, son mica schematico, eh,no... Sono prudente. Le mie caselle me le tengo ordinate, numerate,sempre a posto, così per ogni occasione ho pronta la sua risposta, anche figurata. Per ogni casella una faccia. Funerale? Clac. Matrimonio?Clac. Un bambino? Clic. Amore romantico? Clac. Carnale? Claaac. Sembroun view-master.
    C'è solo un momento, la sera, in quel attimo che sei tra il sonno e ilnon ancora, no...? Ecco. Ho l'impressione che il mio archivio...L'inconscio non mi è congeniale. Non vorrei mai addormentarmi. L'unicacosa che mi frega è il sonno. Sì, perché magari sei lì, no, eccitato...veli bianchi, bocche meravigliose, cosce bellissime... sei sempre piùeccitato... gli oggetti si accavallano, spalle, reggiseni, poi ancoraveli, piume... dissolvenza... tac! Ti viene in mente un tassista. Chefai? Ormai sei lì... Lo ami!
    Amare un tassista non era nelle mie caselle. Sì, ma non c'è mica daallarmarsi, eh. Io non ho di queste preoccupazioni. Sì, d'accordo, in un sogno può succedere di tutto, ma nella vita normale... io sono a posto.

    Cosa ne pensi di "Le Caselle" di Giorgio Gaber?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti