Questo sito contribuisce alla audience di

    Una serie, una somma di numeri
    un insieme di punti attaccati, fenomeno strano
    fenomeno strano si sono magnetizzati
    un ammasso dove ogni molecola vive da sola
    a contatto di un'altra molecola come
    una serie, una somma di uomini
    un insieme di uomini uniti, fenomeno strano
    fenomeno strano ma sono ipnotizzati
    un'inerzia caotica e opaca investita da strane correnti
    da instabili flussi, da moti sconnessi che lei non rimanda
    o non vuole
    e poi assorbe, diventa una massa, una grande potenza neutrale.

    Una morbida spugna che da sola si ingrossa e vive: LA MASSA.

    La massa è un terreno fangoso
    che tutto sprofonda diventa confuso
    la massa è passiva e abissale
    ingurgita il senso distrugge il sociale
    la massa è il silenzio
    è il destino neutrale del plagio
    la massa è il contagio
    la massa interrompe il circuito
    la massa è il neutro
    la massa fa massa.

    La massa opacizza la luce
    la massa rifiuta la fede, rifiuta anche il male
    rifiuta l'attesa il mistero il sociale.

    Una morbida spugna che da sola si ingrossa e vive: LA MASSA.

    La massa è una palla informale
    è molle e vischiosa
    è uno strano animale
    che tutto distrugge e disperde
    la massa è un computer avaro
    un gran buco nero in cui tutto si perde
    la massa è l'inerzia
    è il corto circuito, l'immobile orgia del rito
    la grande energia negativa
    la massa è implosiva
    la massa fa massa.

    Una serie, una somma di uomini
    un insieme di uomini uniti, fenomeno strano
    fenomeno strano si sono neutralizzati
    fenomeno strano
    fenomeno strano
    fenomeno strano...

    Cosa ne pensi di "La Massa" di Giorgio Gaber?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti