Questo sito contribuisce alla audience di

    Scegliere è un problema
    io non faccio il gioco del sistema.
    Io sto molto attento non sopporto il condizionamento.
    Io per esempio Facchetti
    non lo conosco non so neanche chi sia.
    Che autonomia!

    Politicamente non mi inquadro sono diffidente.
    E per propria scelta fuggo dalla persuasione occulta.
    Io fra l'altro non ce l'ho
    ma anche di passaggio non la guardo mai la televisione.
    Che autogestione!

    Mi dispiace proprio non ne ho di sovrastrutture.
    Io non le accetto, le combatto.
    Certamente mi controllo un po', gli altri fanno tutto
    incoscienti, un po' deficienti, venduti, pecoroni.
    Nel senso che la mia morale
    non ha niente di convenzionale.
    Odio il sentimento
    rende falso il mio comportamento.
    Io per dire non ho mai
    regalato un cioccolatino al mio amore.
    Che rigore!

    Ed è naturale che alla Bussola mi trovo male.
    Anche per il sesso
    amo ma rifiuto il compromesso.
    Io normalmente affronto il coito solo se la donna è proprio mia.
    Che autarchia!

    Mi dispiace io non rischio mai neanche un cedimento.
    O son perfetto o non mi butto.
    Certamente io mi blocco un po'
    gli altri fanno tutto
    ma proprio tutto, anche l'amore, però?
    D'altronde io controllo i gesti
    perché siano equilibrati e giusti.
    Studio le mie braccia
    curo le espressioni della faccia.
    Oramai non muovo un muscolo
    ma quel che conta è la misura.
    Che struttura!

    Anche le corde vocali, anche la bocca, silenzio, zitto, bast..., bas...

    Cosa ne pensi di "Il Bloccato" di Giorgio Gaber?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti