Questo sito contribuisce alla audience di

    Tornavamo per cena
    la minestra era fredda e indigesta
    ginocchia sbucciate e labbra confuse
    in cerca di alibi e le solite scuse

    ci chiamiamo gli uroni
    la tribu degli indiani del nord
    imbattibili a biglie e a calcio molesto
    la palla nell'orto e' sotto sequestro

    domani c'e' la gran sfida,
    con gli indiani spaziali ohi marie
    vengon da un tempo lontano e malato
    non corrono bene sull'erba del prato
    gli orologi alla cresima non ne regalano piu'
    gioco stazione messaggio inoltrato
    un piccolo telefono maleducato

    RIT.
    ohi marie, lassame aqui
    lasciami sprofondare dentro questo bianco e nero

    prima che venga sera
    ti aspettiamo in cortile ohi marie
    conta le stelle e chiama il colore
    se esce il mio nome io corro da te

    i fiori sulle rotaie
    non si trasformano piu'
    gioco stazione messaggio inoltrato
    un piccolo telefono maleducato

    Cosa ne pensi di "Ohi Marie" di Figli Di Madre Ignota?

    Vota la canzone

    Fai sapere ai tuoi amici che ti piace:

      Acquista l'album

      Commenti

      Invia il tuo commento

      Disclaimer [leggi/nascondi]

      Guida alla scrittura dei commenti