Racconti di Ludovico Criacci

Coord. Ferroviario, nato a Cisternino (Br) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Ludo Criacci
Ci sono giorni o periodi che le cose non vanno come vorresti. La tua testa gira a vuoto, ne avverti quasi lo spostamento d'aria. Le ansie volano basse, avverti il bisogno di pensare a qualcosa o qualcuno che possa colmare il senso vertiginoso di certi giorni tristi e opachi. Ieri era uno di quei... [continua a leggere »]
Ludovico Criacci
Composto venerdì 27 dicembre 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Ludo Criacci
    Ieri a mare ho conosciuto Agimund Becker. È pastore protestante in un paese della Sassonia, in Germania. Era li in vacanza con alcuni suoi amici. Ama il mare e spesso viene in Puglia. Parlava un italiano accentato come quello di Sturmtruppen di Bonvi. Il suo sguardo deciso incuteva rispetto. Mi... [continua a leggere »]
    Ludovico Criacci
    Composto venerdì 14 dicembre 2012
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Ludo Criacci

      Considerazioni su un giorno particolare

      Ieri mi sono imbattuto in un barbone che rovistava tra la spazzatura. Ho provato una morsa al cuore vedendolo così abbandonato al suo destino. Non si curava di quanto accadesse intorno, preso com'era dal suo tozzo di pane racimolato da un cestino dei rifiuti. Lo mordeva con voracità, mentre i... [continua a leggere »]
      Ludovico Criacci
      Composto venerdì 14 dicembre 2012
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Ludo Criacci

        Racconti miei

        Non puoi permetterti di tacere, è contro la morale pubblica e la Costituzione italiana. Un uomo come me ha bisogno di una donna come te. E poi, cosa drammatica, non ricordo più la tua voce. Mi sdraio su una sedia per uomini sfiniti, non costringermi a rileggere le istruzioni del manuale di... [continua a leggere »]
        Ludovico Criacci
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Ludo Criacci

          Racconto di te

          Un giorno di qualche tempo fa sei approdata solitaria e con la tua insicurezza in una baia scogliosa e arida del mio cuore. Non avrei mai immaginato quello che sarebbe accaduto. Tantissime volte in passato avevo navigato in quel mare senza mai fissare una rotta precisa. Il timore che il vento... [continua a leggere »]
          Ludovico Criacci
          Composto lunedì 10 dicembre 2012
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di