Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Giuseppe Verriotto

Inchiostro dipendente!", nato mercoledì 21 giugno 1961 a Ercolano (NA) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Giuseppe Verriotto
Dio creò il mondo e andò tutto bene, quanto tempo impiegò, a noi non è che interessa poi così tanto saperlo, così come non interessa sapere se fece tutto da solo, un progetto non è stato mai trovato, però resta il fatto che il mondo è ancora in piedi, ciò vuol dire che fu cosa buona. Infatti Dio... [continua a leggere »]
Giuseppe Verriotto
Composto giovedì 13 luglio 2017
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giuseppe Verriotto

    Camilla...

    In un prato fiorito salta Camilla sospesa nell'aria, sogna di volare ed essere una farfalla come quelle che la stanno circondando. Ad un tratto sulla sua mano se ne posa una bellissima, sembra che la guardi e che le parli, Camilla rimane estasiata, e pensa tra sé e sé: vorrei essere una farfalla... [continua a leggere »]
    Giuseppe Verriotto
    Composto venerdì 30 giugno 2017
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giuseppe Verriotto

      Coprispazio d'autore...

      Sulla roccia inventata, come fossero incollate vecchie dimore, dalle finestre morte danno età, senso e colore al progetto. Venosi sentieri seminascosti e sopravvissute mulattiere tessono una ragnatela irriproducibile. Da lontano ma non troppo... pare danzare il verde storto, come se ascoltasse... [continua a leggere »]
      Giuseppe Verriotto
      Composto venerdì 30 giugno 2017
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giuseppe Verriotto

        La mela...

        No, scusate, io non ce la faccio, non riesco a stare zitto, è più forte di me devo parlare...
        Dio mio ti voglio bene, però visto che mi hai dato la possibilità di scelta, io preferisco tuo figlio a te, tanto non ti cambia niente la scelta rimane in famiglia, per me invece cambia molto, io sono... [continua a leggere »]
        Giuseppe Verriotto
        Composto giovedì 20 luglio 2017
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giuseppe Verriotto

          Romolo... pittore pazzo e assassino

          Seduto sul pontile, sto sognando medito di modellarti, pur di strapparti dal nulla e importi alla mia illusione, mi invento pittore. Il mio corpo è fermo sulla panchina ma la mente è già in alto... vola vola in cerca di bellezze cose rare e naturali, tutte cose degne di vestire la tua immagine... [continua a leggere »]
          Giuseppe Verriotto
          Composto mercoledì 30 novembre 1988
          Vota il racconto: Commenta