Poesie inserite da bbenry

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: bbenry

Lanterne

Svellono sonno alla notte.
Ingarbugliate,
impigliate alla vita
chiassose,
disturbano
infide stelle
dottrine di speranza.
Misurano il profondo drappo
alla ricerca di uniformi destini
amari e benedetti
nel crepitio di muti sguardi.
Già sanno di perdersi
in quel disperato volo
eppure
vanno
sorridendo.
Composta mercoledì 26 novembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: bbenry

    Stagioni

    Evanescenti stagioni
    frutti caduti da un Tempo
    avaro d'arpeggi.
    Caducità del giorno
    nel solenne incontro
    con apolidi mari
    trascina con sé
    diafane radici,
    vorticando appena
    sui porti dell'Assenza.
    È melodia
    Amico mio.
    A noi la burrasca
    che ora torreggia impavida
    dalle vette del ricordo.
    E'il mestiere della vela
    Amico mio.
    A noi il lamento
    di un vento indecente.
    Saldo il timone,
    impugna il sole che sorge
    lasciati cullare ora
    dal volo di queste carezze.
    Composta lunedì 17 novembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: bbenry

      RapSodico

      Senso unico
      senso di colpa
      senso di abbandono
      quando chiudi quella porta,
      nel bel mezzo d'una storia
      che finisce senza gloria
      mi ritrovo a riscoprire
      come odiare la memoria.

      Tempo andato
      tempo perso
      tempo di rancori senza senso,
      mentre lascio respirare questo verso
      realizzando che non c'è nulla di diverso
      nel trovarmi in questo mare
      ancora solo
      nel sapermi nuovamente
      ucciso in volo,
      sillabando goffamente
      un cielo azzurro
      andato in pezzi
      come l'eco di un sussurro.

      "Quindi?"

      Come stai
      come sto
      come e quando siamo stati
      già sfiniti e terminati
      ritornati e mai partiti
      per quel tempo andato a male
      con l'autunno da imparare
      di un inverno senza cuore
      e un domani...
      ... "così non vale!"
      Composta mercoledì 1 ottobre 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: bbenry

        Ho conosciuto un Dio

        Ho conosciuto un Dio,
        un inverno
        con la mia stessa voce.
        Ho conosciuto un Dio,
        gravido di speranza
        condannato ad amarmi.
        Ho pregato quel Dio
        vero come il dolore
        giusto come il sogno.
        E'andato lontano,
        ha pianto
        cogliendo dei fiori.
        Ho avuto un Dio;
        ha urlato il mio nome,
        gli ho risposto
        col silenzio del tempo.
        Composta mercoledì 10 settembre 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di