Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Anna Maria De Carlo

Cristalli di vendetta

La fuga di un lui
da seducenti catene di possesso
e dalla fame di sesso
di una serva,
in preda all'ossessione,
del languore d'amore.

L'abbandono, la rabbia, il sospetto,
l'odio feroce che scorre,
un colpo folle,
esplosione di cristalli
che vorrebbero insanguinare carni.

Ma la vendetta è una cicatrice profonda
che il senso di colpa infetta,
una vergogna da non poter mostrare,
un'impotente disperazione
che la fuga di lui non ha potuto evitare.
Composta giovedì 5 novembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Anna Maria De Carlo
    Riferimento:
    Ispirata dalla rottura del lunotto subita per mano di donna immotivatamente gelosa di un lui che assolutamente non volevo sottrarle!

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti