Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: matisse

A mia madre

Capelli canditi
come neve
incorniciano il volto stanco
segnato dal tempo, dal dolore
di chi ha atteso inutilmente.
Ti resto a guardare
sperando di nascondere
i più contrastanti
sentimenti
pietà, amore e disperazione
il mio cuore avverte con cordoglio
che ti sei arresa
al tuo destino che presto
partirai per l'ultimo viaggio
della tua vita.
Vorrei gridare non mi lasciare,
ma solo un'egoista ti chiederebbe
ancora di continuare a soffrire.
Vorrei che ti voltassi ora,
per abbozzarmi
un sorriso ed io
capirò che in fondo
non mi lascerai mai.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: matisse
    Riferimento:
    La mamma.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.25 in 8 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti