Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Roberto Di Nardo

Apri la porta

La prima porta si apre con la chiave bianca.
La seconda gira se stessa quando è stanca.
La terza divora la sorte.
La quarta porta la morte.

Sulle note del passato
sfoca il suono che leggevi
delle pagine che ti ha lasciato
hai scoperto che solo restavi
dentro classi o dentro celle
tra sorrisi o nelle stelle,
ti accorgevi che quelle più belle
non ti entravano dentro la pelle.

La prima porta ti apre un angolo di mare,
la seconda porta lontano a naufragare.
La terza divora il cuore
la quarta mostra l'amore

era il tempo per sognare
di una viola profumata
con radici già nate spezzate
nella pioggia le avevi perdute.

Ritornare dentro a stare
da finestre con veduta
metti i dischi che cambian d'estate
e le prime pastiglie bevute,
occhi veri dentro al cuore
e nient'altro da donare
le ferite ti fanno piacere
dandoti un'anima da sfregiare.

La prima porta si apre con la chiave bianca
la seconda gira se stessa quando è stanca
la terza divora la sorte
la quarta...

mura intorno anche se ridi
o se metti i tuoi vestiti.
Questo è il posto che ho scelto per dire
quale porta adesso voglio aprire.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Roberto Di Nardo

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti