Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Parolaio

Mia cara

Casetta sorgeva
in sito montano,
il gregge brucava
nel verde del prato,

l'aratro fendeva
i dolci declivi,
la falce abbatteva
le messi dorate;

t'incontrai un bel dì,
giugno era a metà,
di gioia tu colmasti
l'animo mio mesto:

accanto sedemmo
nella fresca radura,
le dita incrociammo
sul far della sera.

Astri splendenti
apparvero in cielo
e... fu l'usignolo
il dolce risveglio.

Di bianco vestita
all'altare ti portai,
amore sincero
ti giurai in eterno.

Il Cielo lo volle:
uniti restammo
tra gioie e dolori,
tra sogni e realtà.
Composta domenica 20 gennaio 2008

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritta da: Parolaio
    Dedica:
    A mia moglie Nicolina.
    Ha partecipato al concorso
    VIIº concorso letterario internazionale di PensieriParole

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in 4 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti