Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Salvatore Coppola

Cori d'amore

Triste la notte
padrona dei sogni,
che assale il mio corpo
sapiente di amori vissuti.
Triste la notte
cratere infuocato
di giovani cuori
di corpi abbracciati
in stremanti carezze.
Triste la notte
ruffiana del nulla
invidiosa dell'alba
in attesa di nascere.
Triste la notte
lontana dal giorno
giardino sterposo
di fredde emozioni.
Triste la notte
compagna segreta
di inverni piovosi
di gocce di brina gelata.
Dolce il mattino
che illumina il mondo
che all'alba disperde
gli spettri dei monti.
Il giorno e la notte
il sole e la luna
due vergini arpe
un concerto di cori d'amore.
Composta mercoledì 14 settembre 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Salvatore Coppola

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.25 in 4 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti