Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Giusy

aMare te

O mio amabile compagno
impetuoso e implacabile
amore,
tu che hai reso tuo ostaggio
il mio cuore
e che la mia anima hai rapito
inseparabile e ineguagliabile ascoltatore!

Par che tu lì mi attenda
tutte le volte che i miei occhi su di te poso
e, invano, tento di donar
al mio cuor tuo sposo
un poco di pace che
per il palpitar al tuo cospetto
non conosce riposo.

E batte, di musical suono, di richiami
antichi e di canti mai uditi!

È dolce il frastuono
delle onde tue
che par suonar per me,
è infinita meraviglia
il biancor della spuma
che delle tue onde
apre la danza
mentre la tua sposa riva
le attende e si strugge
per l'arrivo di un tramonto
che dentro te s'immerge.

L'imbrunir del giorno
le tue acque placa,
come il vagar di un anima stanca
che sulla tua riva
i piedi nudi posa
e tu divieni in quell'istante eterno
sua inevitabile musa.
Composta mercoledì 8 giugno 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Giusy

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:1.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti