Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Giuseppe Freda

Epp¨re

Scrigni deserti.
Violati, inerti.
Fuochi giÓ spenti.
Delusi, vinti.
Tempi svelati.
Vissuti, andati.
Voli distesi.
Dolenti, arresi.
Epp¨re palpita
d'argento il mare.
Epp¨re ardono
stelle sicure.
Epp¨re ancora
di nuovo amore
ridono bocche innocenti, ignare.
Epp¨re ancora
dentro il dolore
fremono ali potenti, oscure.
Composta domenica 29 maggio 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Giuseppe Freda
    Dedica:
    A Tina.

    Commenti


    17
    postato da , il
    : )))
    16
    postato da , il
    Non sei lontano dalla veritÓ, mio caro amico. : )))
    15
    postato da , il
    Per forza che non l'ha afferrata: era un "ace" di servizio... !!!
    14
    postato da , il
    Appunto: perchÚ no?
    O attendi il martirio di San Sebastiano??
    13
    postato da , il
    Tranquilla, Tina. Credo proprio che Dario scherzasse.
    Grazie per il "sublime" e il "magnifica".
    Immeritati, come sicuramente verrÓ sottolineato da un ulteriore 1.
    E cchÚ vvuo' fÓ.
    All'ignoto (futuro) votante: colpisci pure, ma non dimenticare di applicare la miracolosa crema uovo e pomodoro. E' portentosa, vedrai. RisolverÓ nel tempo ogni tuo problema.
    Sempre per˛ se riuscirai a farti una risata.
    (A proposito: se proprio non ci riesci, il famoooso don Gennaro di cui ti parlavo, per indurre il riso nei pi¨ ammusoniti, consigliava a suo tempo supposte di "lingua di menellýkk"; ma di queste non saprei dirti, non le ho mai viste in azione, perchÚ per grazia di Dio sono sempre vissuto in mezzo a gente che rideva a crepapelle senza bisogno di orpello alcuno).

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:6.34 in 92 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti