Questo sito contribuisce alla audience di

Una guerra lontana

Conobbi: quel viso intriso di notte
e quel sorriso soffuso, infelice,
si perse nei prati, fra mine a frotte.
Di ci˛ il cor trema e pi¨ volte non dice:

di armi tonanti, di grida, di lotte,
di sfinite speranze sol cervice.
I lamenti son nere nubi in flotte,
solcano il cielo come in suol radice

e nelle strade deserte una pace
vola nei sogni di mondi lontani.
Ora rimani in questa terra inerte,

ora il vento zittisce e dolce tace
tristi pensieri che son come cani
randagi in terre divise e conserte.
Composta martedý 11 gennaio 2011

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:6.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti