Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Ada Roggio

Oggi ho tanta voglia

Oggi ho tanta voglia di scriverti
Sento il bisogno di parlare con te
Passo tutti giorni dalla tua casa e mando a te il mio saluto
Oggi la tua casa era aperta, lentamente ho varcato la soglia
Sono entrata, mi sono sentita svuotata
Un brivido mi ha attraversato lungo la schiena
Ti ho salutato in silenzio
E nel gran silenzio del primo mattino sono andata via
Lungo la strada rivolgevo a te il mio pensiero
Nell'assoluta solitudine vagando col passato
Ormai imperterrito affiora, avvolgendomi senza darmi scampo di via d'uscita
Nulla da pace ai miei pensieri
Infilo la maschera del sorriso quotidianamente
Ma a sera quando torno a casa
Mi assale l'amica solitudine
Potrei avere milioni d'anime amiche,
ma...
Un amico mi tiene la mano, ma la sua mano non è, le mani che vorrei
Che il mio cuore affannosamente vuole
Allora mi tuffo lì, si, ogni sera mi tuffo, per non sentire quel dolore penetrante
Quel dolore entrato nell'anima
Con la mente ormai annebbiata
M'infilo sotto le lenzuola
Abbraccio i pensieri di ieri, sempre ricorrenti
Piccole gocce salate bagnano i solchi del mio viso
Porto in alto a te il mio pensiero
Domandandoti ogni volta lo stesso...
Perché!
Perché!
Perché l'uomo non mette fine ai suoi mille pensieri cattivi
Perché! Dio tutto questo è capitato a me.
Composta mercoledì 4 agosto 2010

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Ada Roggio
    Riferimento:
    Lettera a Dio, per me lui c'è.

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.56 in 9 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti