Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Francesca Zangrandi
Esiste un gioco, un gioco le cui regole sono strane.
Ogni giocatore ha un cuore e sette pugnali.
I giocatori sono due e si incontrano una volta ogni tanto.
Quando si vedono hanno tutto il tempo che vogliono per fare quello che vogliono.
Questi devono decidere se pugnalare il proprio cuore o quello dell'altro.
Ah, i due si vogliono bene.
Esiste un gioco, un gioco fatto di sangue e dove esce vincitore chi dimentica l'altra persona.
Io sto facendo questo gioco con la persona che ho amato e che mi ha voluto bene.
Io non so come andrà a finire,
ma so che nel mio cuore ci sono 13 pugnali...
ne manca ancora uno.
Composta lunedì 1 febbraio 2010

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Francesca Zangrandi

    Commenti

    5
    postato da , il
    le tue parole sono molto sagge e vere...quel pugnale lo ho buttato ma tanta sarebbe stata la voglia di darlo a lui...ma so che nella vita tutto torna e io oggi mi ritrovo abbastanza serena con una persona meravigliosa affianco ed è stato anche questo passato a portarmi qua....
    grazie veramente delle tue parole che mi fanno credere in me...grazie
    4
    postato da , il
    Cara Francesca, provo sempre tanta tenerezza quando penso alle sofferenze dei giovani della tua età. Tu sei una ragazza particolarmente sensibile e intelligente. Questo è il motivo che mi spinge a darti un consiglio amichevole, sicura che lo accetterai volentiri:
    Ricorda sempre che il primo, indispensabile passo per essere felici  è quello di conoscere e comprendere se stessi per acquistare l'autostima necessaria per accettarsi ed amarsi. E' un percorso lungo ma solo dopo si è in grado davvero di amare tutto il resto e di provare la vera felicità. Prima si comincia e prima si raggiungono i benefici che ne derivano. Quindi, l'ultimo pugnale,se è suo, non permettere ancora che ti colpisca. Se è tuo, buttalo a mare e riparti da zero.
    P.S. Quello che scrivi è veramente molto, molto bello.
    3
    postato da , il
    rileggevo il tuo commento...mi è entrato nell'anima...
    2
    postato da , il
    non potevo evitare la sofferenza per mia scelta, è un discorso complicato ma tante volte la sofferenza la vuoi perchè sai che è solo lei che può farti crescere...questo gioco mi ha cambiato la vita...mi ha fatto rendere conto di quanto amassi soffrire e di quanto quella persona che non mi amava era lo specchio dei miei bisogni...è complicato
    1
    postato da , il
    non so se augurarti di non riceverlo mai...o di riceverlo se ti senti in debito in qualche modo. E' un gran bel metaforico gioco, anche se non si dovrebbero usare dei pugnali mai. Si dovrebbe poter fare ameno di tanta sofferenza...

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.00 in 5 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti