Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Marco

Versi di Congedo, a vietarle il lamento...

Siano pur due, lo sono come i rigidi
gemelli del compasso sono due:
la tua anima il piede fisso che all'apparenza
immoto muove al moto del compagno.

E, se pure dimori nel suo centro,
quando l'altro si spinge lontano,
piega e lo segue intento,
tornando eretto quando torna al centro.

Così tu sei per me che debbo, simile
all'altro piede, obliquamente correre:
con la tua fermezza chiude giustamente il mio cerchio
e al mio principio mi riporta sempre.
Composta domenica 11 ottobre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Marco

    Commenti

    2
    postato da , il
    ciao
    1
    postato da , il
    Ciao

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.48 in 27 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti