Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Andrea De Candia
Gioca, finché sopra il tuo capo
l'azzurro è ancora senza nube,
gioca cogli uomini e col fato:
tu sei vita, promessa alle battaglie,
tu sei cuore, anelante alle bufere.

Come spesso, da tristi fantasie
oppresso, a te volgo lo sguardo,
e l'occhio mio di lacrime s'offusca...
Perché? Che cosa abbiamo di comune?
Tu vai verso la vita: io mi ritiro.

Ho visto i sogni mattutini
del giorno appena desto... ma le tarde,
ma le vive tempeste, ma lo scoppio
delle passioni, il pianto di passione,
non è per me, no, tutto questo!

Ma forse alla calura dell'estate
ricorderai la primavera...
Oh, questo tempo allora anche ricorda,
come un alcun confuso sogno
svanito prima dell'aurora.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Andrea De Candia

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti