Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Silvio Squillante

Quanti cieli ho visto...

Quanti cieli ho visto,
a farmi compagnia c'eran sempre
aquiloni e nubi di pensieri,
ho distrutto castelli di sabbia
e aperto spiragli nelle notti nere di nuvole.
Nei sanguinolenti tramonti di settembre,
ho asciugato la febbre di vita
dalla fronte degli uomini liberi,
quelli che scandiscono il tempo
in battiti di cuore.
Quanti cieli dovrò ancora vedere,
a quanti sguardi fissi verso l'orizzonte
dovrò ancora rubar le lacrime,
quante piume d'angelo dovrò spazzar via.
Lega le tue speranze al vento, piccola,
prima o poi qualcuno le ascolterà.
Composta mercoledì 27 aprile 2011

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritta da: Silvio Squillante
    Riferimento:
    Una bella metafora tra vento e vita.

    Commenti

    2
    postato da , il
    Molto bella, bravissimo come sempre Silvio!!!!
    1
    postato da , il
    Piaciuta, Silvio, ogni giorno di superi! Un forte abbraccio! '-))

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.67 in 24 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti