Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Ombra Nella Notte

De profundis clamavi

Imploro pietà da Te, l'unica che io ami, dal fondo dell'anima in cui è caduto il mio cuore. È un universo tristissimo, dall'orizzonte plumbeo, e vi si muovono, la notte, l'orrore e la bestemmia;
un sole privo di calore si libra sopra per sei mesi, gli altri se la notte copre la terra; è un paese più nudo della terra polare: né bestie, né ruscelli, né verde di boschi!
Non v'è orrore al mondo che sorpassi la fredda crudeltà di questo sole di ghiaccio e di questa immensa notte simile al vecchio Caos;
io invidio la sorte dei più vili animali, che possono inabissarsi in uno stupido sonno, tanto lentamente si dipana la matassa del tempo.
Composta lunedì 14 febbraio 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Ombra Nella Notte

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.17 in 12 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti