Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Damon Darkland
Il buio della notte ti inghiotte
chiudendo alle tue spalle il suo nero mantello
l'aria gelida sfiora il viso facendoti rabbrividire
chiudi gli occhi e scorri le immagini di ciò che chiamavi ordinario e che ora ti accorgi ordinario non era.
Il gelo ti penetra dentro riempiendo il vuoto della tua anima
lenta, una lacrima, scende come mille parole non dette
come mille gesti non fatti
e ti rendi conto di non aver veramente vissuto.
Composta sabato 18 luglio 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Damon Darkland

    Commenti


    8
    postato da Lady Cabiria, il
    Bella! Sei davvero bravo! Anch'io scrivo poesie, ma non credo di essere dotata come te ;-) Prova a leggere qualcosa di mio, magari poi mi dici cosa ne pensi!
    7
    postato da Federica Astolfi, il
    Le tue parole sono molto struggenti... e questo, per me, è un complimento, perchè sono vere, sentite, intense... Credo che l'unico modo per evitare di rendere ogni cosa realmente non veramente vissuta è quello di considerare anche la non esperienza come esperienza e imparare da essa per non commettere in futuro gli stessi errori. L'essersene resi conto ne è il fondamento.
    6
    postato da , il
    io da fidanzata pensavo di fare una vita monotona ora da sposata con un marito insopportabile dico che mi manca la vita di prima che monotona non era
    5
    postato da , il
    da brividi bellissima
    4
    postato da , il
    gia'  spesso è l'ordinario ad essere straordinario e magari ce ne accorgiamo tardi  e magari  ci sono cose k avresti voluto dire o fare

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.12 in 24 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti