Poesie


Scritta da: Daniela Cesta

Estate

Fiori sul nostro sentiero
che allietano il nostro destino

l'estate è arrivata con le sue emozioni positive
freschezza, leggerezza, sferzate di colori e calura
molta energia e tanta delicatezza.

Tempo veloce come un sogno, l'estate è libertà
siamo abbronzati con stupendi capelli nel vento
e tutto sembra migliore in ogni piccola cosa

stelle nel cielo notturno, sembrano piu vicine
mentre sulla terra le lucciole allietano il buio
tempo magico che ricorderemo in inverno

profumo di acqua di mare, con il ruggito delle onde
oppure odore di erba tagliata, ingiallita dal sole estivo
niente pensieri, siamo solo intenti a guradare

le meraviglie intorno a noi.
Composta martedì 13 giugno 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: G. Denaro

    Al timone dell'universo

    Non senti l'odore dei gelsi
    e lo stormire delle fronde
    carezzate dal vento caldo
    della nuova stagione?

    È un gioire di bambini
    ch'elevano al cielo il loro tripudio
    colmo di grida e di risate
    in una festa che battezza
    l'inizio dell'estate.

    L'aria adorna di profumi e voli
    induce all'ardore
    accendendo la tavola del mondo
    apparecchiata ed ospitale
    verso noi fragili creature
    che siamo qui a godere
    di questa splendida natura
    e dell'abbraccio
    impercettibile dell'aria.

    Osservo bene ombra e luce
    che si posa sulle creature e sulle cose
    e penso che siamo noi seme e zolla
    al timone dell'universo.
    Composta martedì 13 giugno 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: G. Denaro
      Le nostre strade
      non hanno più segreti.

      Respiro e vivo
      con la tua intensità
      che si può trovare
      sulle pagine dei giorni
      segnati col segnalibro rosso.

      A volte si pensa di andare in giro
      per piccole storie,
      incerte mete,
      intimità provvisorie
      e invece si trovano meraviglie
      da gustare
      come il sapore delle more
      e ciliegie rosse d'assaporare.

      Il sentire sul tuo corpo
      l'odore del mondo intero
      che si scuce
      è una carezza che mi ritorna
      in controluce.
      Composta martedì 13 giugno 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: G. Denaro

        Allodole nel petto

        Profondi sono i tuoi occhi:
        un oceano turbato dal volo degli uccelli
        e quelle scintille che illuminano
        come sole sui campi di grano...

        ti chiedo di sederti vicino a me,
        l'aria carezzevole ha un suono rotondo
        oggi, tutto è luminoso e domina la quiete
        su questo prato dall'erba smeraldina.

        Una giornata sfolgorante,
        una di quelle giornate frizzanti e leggere
        come il sole presente sui sassi,
        potrebbe essere estate e non primavera.

        L'azzurro del cielo senza nuvole
        e la sua bellezza
        mi entra nella voce e la spezza...
        e io mi lascio trasportare da quell'emozione
        che canta allodole nel petto.
        Composta martedì 13 giugno 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di