Poesie


Scritta da: G. Denaro

Cammino inverso

Cammino inverso
dentro l'anima
che rilucente del niente
a volte ha dei bagliori
che evocano i tuoi occhi le tue risa.

Ma nebbie e nuvole
coprono come involucro
te che ti allontani
alla volta di nuove strade.

Scruto il tuo allontanarti con leggiadria
come volassi tra terra e cielo
in un'argentea nuvola
abbandonando promesse di vita.
Composta sabato 30 novembre 1901
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: G. Denaro

    Cessa il vento

    Cessa il vento,
    si disvelano atmosfere
    colme di luce
    in visioni armoniche.

    Anche l'inchiostro
    diviene materia azzurra
    d'incredibile bellezza
    atta ad innalzare ostelli
    di pace, serenità ed amore
    rischiarati da dorati soli
    e da aulici fregi.

    Ed io, coesa
    nel loro sfolgorante chiarore
    con il cuore colmo
    d'emozione e di gioia
    m'affido
    a questo splendido ordito.
    Composta giovedì 31 gennaio 1901
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: G. Denaro

      Denudami l'anima

      Spoglia dei miei orpelli l'anima
      denuda il mio io
      scandaglialo con delicatezza
      come foglia danzante
      e leggera all'alito di vento
      Io sarò radice
      e assorbirò il tuo canto
      Sentirai la mia anima abbracciarti
      trasmettendoti il mio puro sentimento.

      Sentirai il rosso fuoco
      che in essa arde
      come tramonto in un cielo d'estate.

      Ti parlerò dei miei sogni d'amore
      che come ciliege rosse
      invadono la mia mente
      ed il mio cuore.
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di