Poesie


Scritta da: Leonardo Gregori

Pioggia a novembre

Fischio del vento che si infrange contro i vetri spenti del treno.
Piange un bimbo su prati spenti.
Fingo d'esser forte ma quel pianto mi annegò il cuore
come un temporale al piangere del tempo.
Case lontane si confondono all'ondeggiare delle folte chiome,
sembra quasi che il mondo voglia scomparire dietro ad un velo di gocce d'acqua,
portando con se l'ombra del mistero che dentro di me aleggia.
Composta domenica 5 novembre 2017
Vota la poesia: Commenta

    Ragazzi degli annì 90

    Prole di un millennio vecchiardo estinto,
    l'ultima luce di una stella esplosa,
    pennellate in maestoso dipinto,
    nettare di narciso, viola e rosa,

    sulle spalle un carico di nostri avi,
    tra delitti e scoperte, naufraghiamo,
    sepolti da queste massicce travi,
    una via di scampo non troviamo,

    condizione di perenne agonia,
    scegliam di vivere in questo mondo,
    'terna lotta fra Davide e Golia;
    gioisci in tal vita e sii giocondo,

    che malessere e morte a questo punto,
    miran te finché non sarai defunto.
    Composta domenica 12 novembre 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessia Giuliana

      Il volo

      In volo,
      sorelle!
      La notte,
      c'aspetta.

      Voliamo,
      sulla scopa.
      Al sabba,
      arriveremo.

      Ch'ella c'aspetta.
      Voliamo,
      sorelle!

      Senza vesti,
      come la natura ci vuole.
      Arriviamo al sabba,
      con ardore.

      Presto, sorelle!
      Sta per iniziare.
      La celebrazione
      ch'ella,
      c'ha voluto
      insegnare.

      Andiamo, sorelle!
      Senza perdere tempo.
      Voliamo via,
      arriviamo al tempio!

      Ch'ella c'aspetta,
      è lì, per noi.
      Invochiamo la luna.
      Sia lode, Diana!
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di