Scritta da: Giuditta C.
in Poesie (Filastrocche)

Lo spalanuvole

era lì, dietro a una carta da gioco
con un sorriso e una pala non da poco!
Non mi resi subito conto
ma una nuvola sparì in questo breve incontro.
Che sembra facile ma non lo è,
strappare un sorriso c'ha il suo bel perché.
Un po' di magia sempre ci sta
per chi lo spalanuvole di lavoro fa.
Composta giovedì 18 maggio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Carmine De Masi
    in Poesie (Filastrocche)

    Filastrocca di Natale

    Fu concepito da spirito santo
    per chi ha fede, Maria è un incanto

    nasce a Betlemme nella capanna
    tutti noi cantiamo la ninna nanna

    quest'annno rinasce la stella
    si rinnova la lieta novella

    sono parole scritte col cuore
    voglio donarle con tanto amore

    auguri da maria e dal bambinello
    con giuseppe, il bue e l'asinello

    questo evento è assai speciale
    voglio augurarvi buon Natale.
    Composta sabato 20 dicembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Carmine De Masi
      in Poesie (Filastrocche)

      Richetto

      Simpatico personaggio per tutti noi sei stato
      i cuori dei paesani hai conquistato.

      Lavoravi soffiétti, falce, molle e paletta
      al mercato ti recavi con la motoretta.

      Giacche grandi e cappelli indossavi
      quando non ti salutavano ti rattristavi.

      Tabacco e cartine erano sempre nella mano,
      sei stato una celebrità e un buon paesano

      con la dipartita ci hai rattristato
      un ricordo allegro per tanti sei stato

      un omaggio come artigiano, il ferro hai lavorato
      con una rima baciata ti ho ricordando.
      Composta sabato 1 giugno 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Carmine De Masi
        in Poesie (Filastrocche)

        Tonno... Pelosi

        Desidero ricordarti con rime e parole
        portando al tuo giaciglio rose e viole.

        Gli amici ti pensano quando c'è la luna
        laddove infilavi il filo nella cruna.

        Bevevi la birra con tanti amici
        dove tu riposi, or li benedici.

        Sei volato via come un aquilone
        lasciando gli amici e l'abitazione.

        Ti sei congedato a malincuore
        chi ti ha conosciuto ti porta nel cuore.

        Ti hanno vestito il giorno della tua festa
        i ricordi degli amici rimarranno nella testa.
        Composta sabato 16 marzo 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di