Scritta da: Scyna Suffiotti

Il mio non scelto

Cosa vive, fra i nostri passi distratti,
cosa c'era nelle strade non scelte
e nello sguardo perso di chi abbiamo incrociato per un attimo,
condividendo con lui quell'effimero momento?
Ho malinconia delle mie non scelte,
delle parole piantate in gola,
delle lacrime trattenute a forza.
Ho dolore,
per quegli addii segreti che ho affrontato da sola.
Ho deciso di perdonarmi di tutto il non scelto di questa vita,
nella prossima vita.
Scyna Suffiotti
Composta nel 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Scyna Suffiotti

    Sarò la tua strada

    Sarò la strada che ti accompagna
    non semplice,
    selvatica ma morbida e calda
    con sorgenti fresche che profumano di more e fiori d'acqua.
    Mi guarderai al tuo fianco mentre cammini
    e al calar del sole
    suonerò con le cicale e i grilli.
    Ti innamorerai di me
    senza accorgertene
    ad ogni tuo passo.
    Scyna Suffiotti
    Composta nel giugno 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di