Poesie di Michele Gentile

Poeta, nato martedì 4 gennaio 1972 a Ostia - Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: bbenry

Ancora

Se credi sia giusto
se trovi la forza di non voltarti
guardare in faccia la notte più buia
mentre te ne vai
uccidimi pure.
Strappa le pagine dei nostri giorni
e falle volare via,
qualcuno potrà trovarle
riscrivere nuove Estati.
Se pensi sia giusto
se trovi una lacrima
che gioca col vento
mentre ami
dimenticami pure.
Cancella ogni dubbio dal vostro abbraccio
soffoca tutte le ombre,
qualcuno verrà a perdonare
disegnando nuovi incontri. "
Se trovi sia stupido
quando invochi le stelle
a ritorno da un sogno
mentre maledici il tuo nome
cercarmi ancora,
colora i miei sorrisi con il tuo ritorno
allontana il freddo
starò già aspettando
tra le braccia della nostalgia."
Michele Gentile
Composta giovedì 6 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Mancini

    io

    In corso d'opera
    un ponte progettato per sfidare il tempo
    ameno
    che unisca terra e cielo
    come una foto in bianco e nero.
    Sospeso... io
    sui crepacci del giudizio
    equilibrista autodidatta
    senza rete di protezione,
    in bilico tra istinto e una morale
    tra il giusto e il minor male.
    Io... pavido e indeciso
    avvezzo al rio gioco
    strucco il mio bel viso
    scherzando con il fuoco.
    Forse uno dei tanti
    in un mondo di pochi
    ad un passo dal diluvio universale
    comunque distante
    da ciò che può sembrare,
    forse un referente
    in lizza per un oscar
    nell'odio alla mortale gente
    Io... o... Dio!
    Michele Gentile
    Composta mercoledì 5 dicembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di