Le migliori poesie di Marisa Marimare

Croce Rossa Italiana, nato martedì 13 aprile 1965 a TORINO (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marisa Marimare

Che stupidità

Chiedo venia nel pronunciar codesta cosa,
agli occhi miei pari un giullare
e sembra che l'unica cosa che sai fare
l'istituzione coniugale criticare.
Lo fai con battute umoristiche talvolta sarcastiche...
semmai mi piacerebbe sapere caro maschilista,
se una donna potrà cambiare il tuo pensiero qualunquista...
sicuramente la tua è una difesa
ovviamente per parare l'offesa,
suvvia non tutte le donne sono opportuniste o delle arriviste,
bisogna saper valutare e cercare l'isola dove approdare...
comunque mi piace la tua simpatia
reca nel gruppo una costante armonia,
non fraintendere questa mia poesia,
elogiar l'uomo che è in te è un invito
serbane di me il ricordo affinché ti sia gradito...
Marisa Marimare
Composta lunedì 10 gennaio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marisa Marimare

    Contatto

    La tua presenza pervade il mio respiro,
    lo incaglia saldamente nel cuore;
    imbarazzante contatto!
    Scappano i miei occhi dal tuo sguardo,
    in segno di resa ti fanno l'inchino!
    Sorridi al candore dell'amore
    e delicatamente sfiori i capelli
    incapaci d'insorgere, ma arrendevoli
    al tuo meraviglioso contatto!
    Marisa Marimare
    Composta martedì 13 aprile 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marisa Marimare

      Elisa

      Profondi sono i tuoi sentimenti,
      ancorati in un cuore
      che palpita ancora per la vita.

      Sono rubini eccelsi
      perfetti, e gettati
      nel mare agitato dell'umanità.

      Le onde impetuose,
      hanno fallito contro di te,
      contro il tuo amore.

      Lacrime, tue preziose,
      saranno raccolte in un otre
      e io le custodirò!
      Marisa Marimare
      Composta martedì 27 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marisa Marimare

        Scintille curate

        Scintille curate
        Il fuoco regala a mia madre scintille curate...
        Con maestria adagia i ceppi nel camino per avere calore.
        Rosse lingue danzano motivi scoppiettanti,
        e accarezzano le pareti della casa ravvivandole d'amore.
        Le scintille curate volteggiano nel buio spazio
        illuminando l'anima di colei che gli ha dato vita.
        Marisa Marimare
        Composta venerdì 1 gennaio 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di