Poesie di Luciano Lavorgna

Nulla per ora, nato a taranto (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Lavorgna Luciano

Osceno

Oscena la tua vita da dormiente stanco e stufo,
oscena la tua mente enigmatica a caos come un matematico depresso
che addiziona la tua paura di rimanere privo di paure
la tua voglia di cambiare per poi odiare liberamente
dentro la tua cella di schemi che devastano il tuo piccolo mondo deviato
dal doverti sentire al di sopra di tutti
e guardare il mondo dall'alto in basso.
Ma sei oscena sapendo di essere tu ad essere sprofondata
nell'oscurità del tuo tentar di non essere sola
vendendo anche la tua anima per un po' di popolarità
ma la vita ti vomita
dietro la tua oscena verità.
Luciano Lavorgna
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Lavorgna Luciano
    E mi domando ancora il perché i miei occhi stanno piangendo
    perché so che i giorni passati non torneranno
    perché mi dicevi che volevi cambiare per stare meglio e tutto dimenticare con tanto disdegno...
    Ora ti senti sola
    a volte vorresti tornare indietro ma sai anche tu che le cicatrici rimangono
    e allora cerchi di metterci il trucco per cancellarti ma un giorno mi rimpiangerai anche tu...
    le tue lacrime scioglieranno la tua maschera il tuo muro facendo riemergere il passato
    ma in quel momento dedica una lacrima a me, che forse no ci sarò e li ricordati di odiarmi ancora
    non a me ma all'amore che vicino al tuo cuore mi mise le catene....
    Luciano Lavorgna
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Lavorgna Luciano
      Una notte mi accingo a camminare:
      porto con me il peso dell'oscurità...
      cerco con forza di passare dentro quel tunnel
      per attraversarlo e spiccare il volo
      ma le mie ali sono troppo grandi per esso!
      Aspetto fuori consapevole di non poter spiccare il volo
      perché il mio sogno non è abbastanza grande per le ali che porto.
      Aspetterò che sia la mia immaginazione ad esser più folle
      dei miei sogno...
      Luciano Lavorgna
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di