Scritta da: Girolamo Lampasona

Mousikè

Un sol istante,
un sol sentimento,
un sol e un la
per dare il tormento!

La musica crea
lo spazio infinito,
attorno al quale
ruota il finito.

Un mi, un si!
Il cuore è dolente,
prima di un do
che offusca la mente.

Ti avvicini e sfiori
la melodia ancestrale,
continuando a ruotare
nel vortice miracolare.

Eccole, d'un tratto...
arrivan le sirene!
Il re e il fa
ondeggiano nel mar.

Ti allontani e senti...
il tumulto inebriante,
che viene a mancare
al tuo senno delirante.

Ascolta e gioisci,
sospendi e... perisci,
continua a suonare
altro non fare!

Vicino e lontano,
stordito e smarrito,
in fondo ritrovi
lo stesso invito.

Al suo petto ti accoglie
la Musa ispiratrice,
soavemente ti trascina...
è Musica incantatrice!
Girolamo Lampasona
Composta sabato 27 novembre 2004
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di