Oltre la bolla

Questo grande abisso
un giorno si riempirà di farfalle,
di luci, di peonie, di cristalli.
Non avremo più bisogno di fantomatiche
illusioni, basteremo a noi stessi.
Voleremo impavidi sulle restanti anime
fragili, sciocche, disgraziate.
Non ci sarà più il Tempo, diventeremo
neve, aria, correremo tra il grano e
incontreremo l'estasi dell'infinito.
Giada Gazzillo
Composta venerdì 24 settembre 2010
Vota la poesia: Commenta

    Dall'alba al tramonto

    Ci svegliamo nel calore,
    trascorriamo secondi e ore e anni nel buio
    è una congiunzione interminabile di deja-vu.
    Improvvisamente giunge l'assenza e ci
    dicono che ricomincerà tutto, andrà meglio,
    raggiungeremo la perfezione.
    Nasciamo per prepararci ad una nuova vita,
    per nuove nascite.
    L'esistenza si svolge lungo un continuum tra un
    inizio e una fine,
    dopo la fine non c'è posto per altre esalazioni.
    Giada Gazzillo
    Composta mercoledì 22 settembre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di