Scritta da: Lillanica

Le mie ali

Sento un leggero spirito...
così leggero che provo la sensazione di poter volare...
Chiudo gli occhi e mi ritrovo addosso due enormi ali bianche...
Sono le ali dell'amore!
Su di esse c'e scritto in grande il tuo nome...
Apro gli occhi, mi guardo intorno e non ci sei.
Con gli occhi lucidi faccio un forte respiro
e senza pensarci su vengo a cercarti.
Non ti trovo. Disperata le mie ali si accasciano e
mi siedo lì, in quell'angolo con la speranza
che i miei occhi vedano ciò che più desiderano:
te!
Ad un tratto ti ritrovo al mio fianco e mi accarezzi
dolcemente il viso.
Mi prendi le mani e le ali s'illuminano.
Ora insieme voliamo dove nessun altro è mai arrivato...
Dove il nostro amore sarà eterno!
Giada Drazza
Composta lunedì 7 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Lillanica

    Non sarai mai mio

    Ti vedo, ti sogno, ti voglio,
    ti amo!
    Sei tutto per me
    anche se so che
    non sarai mai mio!
    Sei tutto ciò che vorrei
    anche se resterai
    per sempre
    un sogno lontano,
    un sogno che non diventerà
    mai realtà!
    Un sogno chiuso
    in un cuore
    spezzato dalla tua immaturità!
    Giada Drazza
    Composta venerdì 13 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Lillanica

      La vita ti ha insegnato ad amare

      Vivere on significa essere felici.
      Non è pensare che tutto ha un lieto fine.
      La vita non è scritta, il destino è nelle tue mani!
      Prima di nascere nessuno ti ha spiegato che
      vivendo incontrerai delusioni, ferite che cambiano
      l'andamento del tuo percorso.
      Cambi rotta ed è per questo che la nave si perde nell'oceano.
      Nessuno ti ha raccontato che prima di essere felice devi soffrire...
      e se leggendo pensi a situazioni o a persone in particolare...
      La vita ti ha insegnato ad amare!
      Giada Drazza
      Composta venerdì 13 novembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Lillanica

        La via della sofferenza

        Cammino lungo la via dell'amore,
        si apre una porta che la separa.
        Non sai quale prendere e provi ad indovinare
        quale sia quella giusta...
        Sei difronte ad una scelta...
        Destra o sinistra?
        Chiudi gli occhi e provi a seguire l'istinto...
        la tua mente dice destra, il tuo cuore sinistra.
        Insegui il pensiero del cuore e una volta
        arrivato a destinazione ti rendi conto che
        seguendo l'istinto dell'amore, hai preso
        la via della sofferenza!
        Giada Drazza
        Composta giovedì 12 novembre 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di