Le migliori poesie di Gaetano Toffali

Responsabile commerciale - Formatore, nato domenica 24 ottobre 1954 a Verona (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gaetano Toffali

Dunque è questo l'amore

Dunque è questo l'amore
il vuoto dentro
quando sei lontana
e l'abitudine di te
che mi fa girare a vuoto

senza trovare mai
il sapore birba
che mi nutriva il mattino
e cullava la sera.

Dunque è questo l'amore
il sentirsi di dosso
la voglia di chiudere
gli occhi e pensare
adesso ci sei

aspettando che
l'aria si muova
e non sbaglio mai
a sapere che sei tu

Dunque è questo l'amore
che l'ho aspettato tanto
e quasi ormai credevo
al fazzoletto bianco
e ciao amore

non ci sei proprio più
chi vuoi che mi voglia
peccato che è già l'ora
del basta è finita.

Dunque è questo il qualcosa
che non sai bene come
sia caldo con il freddo
il pianto sui libri belli
la sera che passano

in un sogno bambino
è solo volevo dirtelo
che è questo l'amore
io stare con te.
Gaetano Toffali
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Toffali

    Scelta sbagliata la sincerità

    Scelta sbagliata la sincerità!
    "Tuo e per sempre"
    "Solo tu nel cuore...
    e negli occhi pure"

    Vogliono questo le bugie d'amore

    "Nessuna mai di certo"
    "Il passato non c'è più"

    Sono i sussurri ipocriti
    Da scambiare per un letto.

    Ho vissuto
    Ho amato
    Ho creduto
    Ho errato
    Se di te ho l'oggi
    e il futuro spero
    Non mi inchiodare
    Al "non mi ami davvero"
    Gaetano Toffali
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Toffali

      Se l'amore non sarebbe

      Se l'amore fosse sesso
      Non sarebbe chissà che
      Se l'amore fosse tanto
      Assomiglierebbe a te

      Che di gioia hai il sapore
      Che mi scorre tra i ricordi
      Che di pepe hai l'odore
      Che mi vira tra gli accordi

      Mentre dormo e ti penso
      e a cantare provo piano
      Che da sveglio non ci riesco
      a pensar così lontano

      Oltre i battiti del cuore
      Più dei gemiti del sangue
      Oltre il suono del dolore
      Se mi manchi tu da grande

      Oltre i palpiti degli occhi
      Più del cuore tra le mani
      In quel volo d'ogni notte
      Che non siamo mai lontani

      Più di poco o quasi niente
      Nel calore uno solo
      a giocare finalmente
      Lascio il cuore e lo consolo
      Se non sei in ogni momento
      Ogni istante che non vivo
      Quando invece vorrei tanto
      Non spezzare questo filo

      Nella notte che dormiamo
      Quando manca far l'amore
      Piano e soli ci svegliamo
      Per tornare nel calore

      Del tuo corpo e poi del mio
      e a distinguerli mai più
      Dolci e stretti darci amore
      e ora godi prima tu

      Poetastro canterino
      Che non so che voglia dire
      Resto sveglio a te vicino
      Che non riesco più a dormire

      e a cantare non son buono
      Qualche riga quella si
      Che ti aspetta per te dono

      Son felice che sei qui.
      Gaetano Toffali
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di