Le migliori poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Dolce macedonia

Sei tutti i gusti
della frutta
il tuo profumo
la tua... delicatezza
fanno di te
una dolce macedonia
d'amore... di bellezza

sei mora... sei lampone
sei fetta di melone
sei fragola di bosco
sei mirtillo
sei la ciliegia
che apre le porte
alla cicala... al grillo

sei morbida buccia di pesca
sei il succo dentro al chicco
dell'uva... di limone della costa

sei fico infarinato
e tostato piano piano
sei... chicco di melograno

sei l'amarena messa
sulla panna del gelato
sei l'anguria dal sapore zuccherato

sei mela verde... gialla rossa
sei... il frutto del riccio
quando l'autunno bussa

sei tutti i gusti della frutta
ed io
ti mangio... tutta.
Franco Mastroianni
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Il giusto incontro

    Non son poeta
    son solo uno dei tanti
    che di parole non fa dieta

    Non uso il dividendo
    non faccio sottrazione
    nemmeno l'addizione
    non riesco a calcolare l'emozione

    Esco di casa tutti i giorni vestito di semplicità
    e parlo d'emozioni con chiunque
    me ne dia la possibilità

    Trovare in uno sguardo il giusto incontro
    parlare con parole che ti scavano dentro

    Lasciando circolar liberamente il sentimento
    e respirar la vita l'emozione del momento

    Non son poeta torno a ripetere
    mi piace solo navigar nell'etere.
    Franco Mastroianni
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Il fontanone

      Il fontanone era così stracotto
      che
      si sentiva solo
      e
      preso dalla noia
      cominciò
      ad erogar barolo

      spicchi ceramici
      alloggiavano puntine
      senza gusto

      lo specchio
      messo ad arte per ingannar la vista
      mostrava spazio immenso... vasto

      l'attore
      e
      il produttore

      stremati dalle ore

      veli sul volto
      come fumo del vapore.

      C'era solo pane
      e non focacce.

      Mammamia!

      Che facce.
      Franco Mastroianni
      Composta venerdì 19 febbraio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Franco Mastroianni

        Il primo sbadiglio

        E sono qui
        nonostante l'ora tarda

        scrivo... mentre la notte buia
        mi guarda

        avrà forse anche lei
        qualche consiglio?

        Forse anche lei
        vuol dirmi
        a chi somiglio?

        Potrei riempire pagine
        di nomi illustri

        da Verdi... a Padre Pio
        Babbo Natale... un Guru
        un semplice eremita
        o un potente terrorista

        ma al sonno non importa
        a chi somiglio
        e si presenta a me
        con il primo sbadiglio.

        E sono qui
        nonostante l'ora tarda.

        Io...
        che non taglierò
        la mia barba.
        Franco Mastroianni
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di