Scritta da: Fabio Bosco

Nebbia e ghiaccio

Nessuna parola, nessun pensiero
nessuna emozione, nessun bagliore
gli occhi a fissare il vuoto
lo sguardo perso tra il buio dei ricordi
di quando bambino giocavo nel caldo abbraccio
della mia stanza,
tra ridenti figure di gioia infantile.
La strada percorsa tra nebbia e ghiaccio
la vita trascorsa cercando un abbraccio.
La stanza ormai scarna e fredda
mi abbraccia ancora e mi conforta.
Ha visto il dolore dei miei anni
ha vissuto le lacrime dai miei giorni,
ma osserva impotente il declino di un uomo
che non riesce a gioire, non riesce a capire,
non prova a reagire.
Fabio Bosco
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di