Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

All'ape

Quanta alterigia sui volti degli uomini
sapienza orgoglio potere
quanto consumismo inutile
potenti macchine solcano
la terra il mare il cielo

Palazzi di cristallo turbano
gli orizzonti con le loro altezze assurde

Ma se un solo mattone della vita
si sbriciola tutto questo vacilla fino crollare

Sulle tue minuscole ali s'appoggia
il peso del mondo, piccola ape
la tua mancanza la tua fine
farà crollare palazzi regge illusioni di potenza

Gli uomini si sbraneranno
resi pazzi dalla fame

Alla fine il vento
soffierà sulla città vuota

Neri scarafaggi prenderanno
possesso delle sue ossa
e di quelle degli uomini!
Dario Motti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax

    Sole

    Sull'alture il sole
    altero vittorioso
    illumina!

    Ricordi d'infanzia rubata
    tenui solstizi d'estate
    della giovinezza perduta

    Canaglie sobotano
    l'innocenza della terra
    scaricando atomi corrodenti
    disfandosi della melma
    dei loro cuori putrefatti

    Cuori senza passione, amore
    senza eternità

    Sull'alture il sole
    altero vittorioso
    illumina!
    Dario Motti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Ultime generazioni

      Solitudini rabbiose
      sconfitte usuranti
      passioni nascoste: peccaminose

      Svanisce la forza
      forza di giovinezza
      trasformata in debole anzianità

      Giovani insulsi
      vecchi senili
      si guardano in cagnesco

      Tra canne e bianchini
      che alterano la mente

      Passato e futuro
      si scontrano senza avvenire.
      Dario Motti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: dax

        La rosa

        Qual è la vita sconosciuta
        della rosa tatuata
        nel cuore dell'umanità

        Stringere il tuo corpo
        sentire il tuo gemito
        il calore vittorioso della vita

        Nutrire il tuo dolce tormento
        con la mia passione virile
        senza ritegno senza pudore
        assaporando della nostra
        giovinezza la gioia, la vitalità

        Godremo dell'amore
        ancestrale donatore di vita

        Sotto il sole nell'aria
        vibrante ci raccoglieremo
        nel silenzio aspettando
        l'estremo godimento, due corpi
        fusi nella luce: nell'eternità.
        Dario Motti
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: dax

          A Maria Callas

          Il tuo amore
          è come un sogno
          che appare all'improvviso

          Il tuo amore
          è come il vento
          che soffia dove vuole

          Il tuo amore
          è come un fuoco
          che brucia ma non consuma

          Il tuo amore
          sei tu!
          Che sussurri in segreto
          il mio nome
          per non risvegliarmi
          dal sonno

          Sonno di ceneri
          disperse nel vento.
          Dario Motti
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di