Poesie di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

La rosa morta

In quella rosa
che posi al tuo petto
c'era il mio giuramento
mai avrei osato
pronunciare,
un messaggio
muto e poetico
si celava
in quei petali
rossi come la passione,
fragili come la speranza!
In quella rosa
il mio messaggio d'amore
che mai morì
c'era parte di me
dell'anima mia
che t'affidai
e tu invece
l'abbandonasti
su un ignoto destino!
Claudio Visconti De Padua
Composta martedì 18 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta

    Nulla muta

    Oggi come ieri
    nulla muta,
    attrazione
    pulsante,
    orbito
    come stella
    attorno
    all'anima tua,
    servo di leggi
    sconosciute
    forse
    spiegate
    dalle ali
    dell'amore.
    Oggi come sempre
    inarrestabile
    corsa,
    intransigente
    afferro
    il magico frutto
    del fato
    e mi lascio
    trasportare
    nello sfavillante
    spazio
    della passione
    come sfaccendato
    dal mondo
    il turbine
    dell'amore
    soffia
    prepotentemente
    legandomi
    perennemente
    a te.
    Claudio Visconti De Padua
    Composta venerdì 14 dicembre 2012
    Vota la poesia: Commenta

      Venissi

      Se tu venissi
      a dissetare
      le mie assetate
      labbra
      con la rugiada
      della tua bocca.
      Se tu venissi
      a destar
      da un mesto
      letargo
      quest'anima
      spoglia,
      ridente
      sarebbe la stagione
      del mio cuore
      in questa bruma
      notte
      di stelle
      velate dalla nebbia.
      Se tu venissi
      io non di freddo
      tremerei
      perché
      avrei il corpo
      incendiato
      dal fuoco della tua
      passione
      domato sarei
      dalle tue carezze
      tanto braman
      le mie mani
      a toccare
      la tua
      bruna pelle.
      Oh se solo tu venissi...
      Claudio Visconti De Padua
      Composta sabato 8 dicembre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di