Requiem

Morirai
Ma nessuna fossa ti ospiterà tra le sue spalle eterne
e nessun verme muterà la tua carne in polvere

anche la terra ripudia la terra più marcia.

Piangerai
ma nessuna lacrima tingerà il tuo volto
di cristalli, zaffiri o pietre d'oriente

l'acqua non sgorga da sorgenti ormai secche.

Amerai
ma nessun fuoco brucerà il passaggio dei tuoi occhi sulla sua pelle
nessun tizzone arderà tra i vostri corpi bruni

morirebbe di dolore piuttosto che morire di te.

Canterai
ma nessun alito di vento porterà il tuo pensiero al mondo
e nessuna donna danzerà alle tue note

il vento non porta le parole dell'odio.

Spererai
ma invano che gli uomini si ricordino di te
il giorno che il tuo sangue sarà immobile

non c'è posto nel loro cuore per un bimbo che
piange.
Bryan Pellizzari
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di