Scritta da: Gloria Levrini
Ho detto e ho praticato la giustizia,
Ho parlato in modo veritiero,
Ho trasmesso parole giuste.
Ho comandato rettamente,
In modo da godere dell'amore degli uomini.
Ho arbitrato rettamente nelle controversie,
Ho salvato il debole dalla domaniazione del forte, finché mi è stato possibile.
Ho dato il pane a chi aveva fame,
L'acqua a chi aveva sete,
Una veste a chi ne era rimasto senza.
A chi era senza barca
Ho permesso di approdare all'altra riva.
Ho dato una dimora eterna
A chi non aveva un figlio che gliela costruisse.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di