Scritta da: ALESSANDRO Tlp

L'amore nascosto

Tutto ciò che voglio,
tutto ciò che amo,
tutto ciò per cui vivo,
sei tu
che ancora non sai
che ti cerco...
che ancora non sai
di essere così amata...
che ancora non sai
quanto amore è nel mio cuore...
Ti voglio, ti cerco e t'amo...
la mia passione è il tuo sogno...
ed io
l'Angelo del tuo cuore...
e tutto ciò,
se ti lascerai trovare
sarà tuo,
Amore mio.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta

    Il Muro

    Su un muro c'erano scritte due parole,
    un significato meraviglioso,
    forse il più bello che esista...
    Leggendole ho pensato a te e ho pianto...
    Quelle erano le parole che avrei dovuto dirti,
    ma avevo paura di tante cose...
    Ho aspettato inutilmente che tu facessi il primo passo...
    Nel frattempo è arrivata una più coraggiosa di me,
    ti ha detto le stesse parole:
    Ti Amo!
    E ti ha portato via...
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: F4B10Z
      Sono cieco.
      Cieco perché ho versato lacrime di sangue per te.
      Cieco perché di noi, avevo tappezzato le fredde pareti del mio cuore, le stesse che ora non sorreggono neanche me stesso.
      E nel mio buio, attendo un tuo sorriso.

      E cieco,
      e sanguinante.
      Così morirò, pensando di poterti riavere un giorno,
      sperando di poter riassaporare le tue labbra.

      E, lentamente, faccio scomparire quel Fabio che hai amato e di cui io stesso ero felice. Tornerò ad essere quel Fabio consumato dall'odio, consumato dal rancore e dalla solitudine. Tutto quello che tu, con un semplice gesto della mano, avevi cancellato.
      Anonimo
      Vota la poesia: Commenta
        Brillava alto il cielo mai lucente come i suoi occhi
        che come smeraldi lucenti colorano la mia vita di verde
        come il prato su cui correvano veloci i miei pensieri
        rivolti a quell'angelica creatura
        che ad ogni suo sguardo il cuore mi faceva sobbalzare.
        È suo ormai, me l'ha portato via!
        Sono stato stregato dalla sua bellezza,
        dal suo profumo, dai suoi pensieri.
        È sorgente di vita per me,
        e proprio da questa fonte ho bevuto
        e ora non posso stare senza.
        Ricordo ancora aria fresca e fresche vallate
        in una giornata di primavera.
        Ero assetato e mi porse le sue dolci mani
        dalle quali come d'incanto uscì acqua briosa.
        Mai dimenticherò quelle mani e quel sorriso candido
        come il mio cuore che come neve che scioglie al sole
        si fonde per il suo amore.
        Anonimo
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di