La critica di spalle

... e poi magari
pur di non ammettere che ci ha delusi
l'esser noi stessi
e perdenti
daremo colpa al tempo ed ai tempi
daremo colpa ai fatti
agli altri
alla sfortuna
a tutto ciò che abbiamo intorno
lasciando che sia chi ci ascolta a giudicare
purché lo faccia in silenzio
... purché non lo sappiamo.
Alexandre Cuissardes
Composta mercoledì 23 novembre 2011
Vota la poesia: Commenta

    Due natali, due carnevali

    Cambi d'amore
    come cambi d'umore,
    ciò che è amorale
    diventa semplicemente umorale,
    ma è tutto così normalmente banale,
    pienamente giustificabile,
    e giustificato.

    ... Intanto è natale,
    quasi un secondo carnevale.

    Le doppie facce abbondano
    maschere per divertirsi e festeggiare.
    maschere come cappotti
    per riparare il viso dal freddo
    o nasconderlo alla vista degli altri.

    Intanto le maschere biancorosse del carnevale dicembrino
    fanno il loro lavoro di babbi natale.
    Alexandre Cuissardes
    Composta mercoledì 23 novembre 2011
    Vota la poesia: Commenta

      L'ultima comunione

      Io lo ricordo il giorno di quella foto,
      il tuo viso di traverso,
      l'aria un po' scocciata,
      l'insofferenza alla festa in quella casa antica, nobile,
      la pietra e la storia e l'evento,
      tu con la vita davanti,
      io con la vita già in parte alle spalle,
      non ci è stato concesso il dono dell'unione.

      Ti parlo a distanza,
      siamo distanti,
      io mi sono perso,
      prima correvo,
      poi ho camminato,
      adesso vago,
      aspetto dove sbattere la testa per fermarmi per sempre,
      l'ultima comunione,
      senza chiesa e senza prete.
      Alexandre Cuissardes
      Composta mercoledì 23 novembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di