Le migliori poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

La vita senza amore è...

La vita senza amore è, aspettare che passi un altro giorno
La vita senza amore è, non avere più sole
La vita senza amore è, fingere al mondo di essere felici
La vita senza amore è, la solitudine tua padrona
La vita senza amore è, non avere nessuno al tuo fianco
La vita senza amore è, nascondersi sotto le coperte abbracciasi al cuscino e piangere la solitudine
La vita senza amore è, la completa solitudine
La vita senza amore è, infilarsi la maschera della felicità
La vita senza amore è, dire al mondo che va tutto bene
La vita senza amore è, non avere più carezze, baci, abbracci
La vita senza amore è, la completa disperazione dell'essere umano
La vita senza amore è, cercare rifugio su di un foglio e scriverci i tuoi pensieri
La vita senza amore è, aspettare l'ultimo respiro
La vita senza amore è, sentirsi un morto che cammina
La vita senza amore è la consapevolezza di aver vissuto cercando invano l'amore rubato dal tempo.
Ada Roggio
Composta lunedì 31 maggio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Non cercare chi non ti cerca

    Non cercare chi non ti cerca
    Non amare chi non ti ama
    Non cambiare mai per nessuno
    Se altri vorrebbero cambiarti, non saresti più tu
    Resta sempre te stesso, amati per quello che sei
    ... Grida forte i tuoi ideali
    Grida forte il tuo amore
    Grida forte lassù qualcuno ti ama.
    Ada Roggio
    Composta giovedì 24 giugno 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ada Roggio

      Nessuno

      Tutto tace
      Tutto si desta
      Perché nessuno sa
      cosa mi passa per la testa
      Nessuno conosce il mio vero Io
      Nessuno conosce il cuore mio
      Tutto a posto
      Tutto è sereno
      Nessuno sa
      nel mio cuore, non vi è sereno
      Ascolto i suoni di bambini
      pianti, capricci, sorrisini
      Mi mancano tanto, da farmi male
      mi sento ogni volta di soffocare
      Resto sola voglio affondare
      in un bicchiere per non ricordare
      Poi lesta la mia testa
      ricomincia a ricordare
      quando affondavo in un bicchiere per non ricordare
      Vuoti di memoria andati oltre mare
      Una cosa sola da ricordare
      Il dono di mamma non si può cancellare.
      Ada Roggio
      Composta domenica 5 luglio 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di