Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Raffaella Frese

Lascia che sia

Lascia che sia la notte piena di stelle
l'ebrezza di un cuore malato.
Lascia che il vento accarezzi
le note perenni di un brivido
che non ha saggezza
che non ha domani.
Lascia fiorir la vita
nell'onda capricciosa dell'esistenza.
Lascia che rifletta i suoi nuovi traguardi
lascia che quell'equilibrio precario
induca la ragione a riflettere.
Lascia le cose alle cose,
il tempo al tempo
e l'amore all'amore.
Lascia che sia la speranza a fiorir
nel grigio limbo di questo deserto,
chiamato vita.
Lascia che sia il cuore a seguir la scia
di quelle note che incalzano senza respiro
il silenzio dell'amore.
Composta domenica 5 giugno 2005

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Raffaella Frese

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:6.00 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti